Nato a Piombino Dese nel 1969. 

Nel 1993 inizia i suoi viaggi nei Balcani: Croazia, Bosnia, poi Romania e Macedonia come fotografo. Dal1997 al 2015 fa parte dello staff dei fotografi Contrasto. Nel 1999 si trasferisce in Albania, punto d’osservazione privilegiato per il conflitto in Kosovo. Nel 2001 dopo l’attacco alle Torri Gemelle di New York raggiunge il confine tra Pakistan e Afghanistan per aspettare da lì la resa dei Talebani. Non appena aperto il varco di confine di Khyber pass entra con i primi giornalisti in Afghanistan documentando la liberazione di Kabul e la salita al potere dell’Alleanza del Nord.

Sempre nel 2001 segue il G8 di Genova e gli scontri che hanno segnato la città di Genova.

Dal 2002 si occupa prevalentemente di Africa: dalla carestia in Malawi, al traffico di bambini in Benin e alle fasi di lavorazione del riso in Mali. Nel 2006 lavora su Milano ed espone un lavoro di ricerca sulla città, “Milano XXI secolo”. Con l’Ong CESVi, pubblica il libro “Fuori dai Margini”. Nel 2008 pubblica il libro “Bonassola a quiet season”, nel 2009 ha esposto a Barcellona nella mostra collettiva Domestic.

Nel 2011/12 insegna presso lo spazio Labò di Bologna (fotografia di news&attualità e Ibridoc, il documentario ibrido).

Attualmente continua a raccontare storie con più linguaggi: alla fotografia unisce il video.

Nel 2011 partecipa alla realizzazione del video “piazza pulita” (https://vimeo.com/20600862) con la collaborazione degli Afterhours. Per il settimanale Famiglia Cristiana e la Veneranda Fabbrica del Duomo produce un documentario sul lavoro di manutenzione della cattedrale. Per il festival internazionale di fotografia di Ivrea presenta il lavoro “quotidiano italiano”. Nel 2012 per i dieci anni dal terremoto in Molise ha prodotto il film documentario “Aspettando casa mia”.

Per il settimanale Panorama del gruppo Mondadori ha documentato i cinque anni di tour lungo la Penisola per raccontare il meglio dell’Italia con il progetto “Panorama d’Italia”. Sempre con il gruppo Mondadori attualmente segue il tour che il mensile Focus fa per promuovere la scienza, “Focus Live”.

Nel 2018 ha seguito i giovani nati nel 1999 che andavano a votare per la prima volta, un parallelo, fatto dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella tra i “ragazzi del 1899” che andarono a combattere nella prima guerra mondiale e i ragazzi nati un secolo dopo. Il risultato è un documentario pubblicato dal Corriere della Sera.

Sul tema dell’ambiente e dell’inquinamento atmosferico sta realizzando il film documentario “OnAir” ambientato in Pianura Padana, uno dei luoghi più inquinati del mondo occidentale.

Per Regione Lombardia ha realizzando quattro puntate sulla filiera formativa professionale pubblicata sul sito del mensile Focus.

Da qualche anno lavoro con la Pediatria dell’Ospedale Civile diPadova realizzando alcuni racconti in video per raccontare il loro lavoro e il sostegno della Fondazione Salus Pueri.

Tra il 2018 e il 2020 lavora al documentario “come stanno i ragazzi”, un viaggio  sul disagio giovanile In Italia, e indagando sul suicidio, la seconda causa di morte tra gli adolescenti nei paesi ad economia avanzata.

Attualmente è impegnato nelle ultime riprese del documentario #lifeissharing, un progetto che racconta la donazione di rene da vivente.